.

Vini Bianchi - Venezia Giulia Bianco IGT 'LIS' 2016 (750 ml.) - Lis Neris - Lis Neris - 1
Vini Bianchi - Venezia Giulia Bianco IGT 'LIS' 2016 (750 ml.) - Lis Neris - Lis Neris - 2
Vini Bianchi - Venezia Giulia Bianco IGT 'LIS' 2016 (750 ml.) - Lis Neris - Lis Neris - 3
-20%
Vini Bianchi - Venezia Giulia Bianco IGT 'LIS' 2016 (750 ml.) - Lis Neris - Lis Neris - 1

Venezia Giulia Bianco IGT 'LIS' 2016 (750 ml.) - Lis Neris

Il 'Lis' Venezia Giulia IGT di Lis Neris è una Riserva frutto di una selezione estrema. Vino di vertice, unico, capace di esprimere l’equilibrio fra i vitigni e il luogo di produzione. Non ci sono percentuali fisse per questo assemblaggio di Pinot Grigio, Chardonnay, Sauvignon Blanc, ogni annata ha un punto di equilibrio diverso. Concimazione organica. Fermentati e maturati in tonneau.

   

8 Articoli
46,25 €
37,00 € -20%
Tasse incluse
Quantità

IL VINO

Il 'Lis' Venezia Giulia IGT di Lis Neris è una Riserva frutto di una selezione estrema. Vino di vertice, unico, capace di esprimere l’equilibrio fra i vitigni e il luogo di produzione. Non ci sono percentuali fisse per questo assemblaggio di Pinot Grigio, Chardonnay, Sauvignon Blanc, ogni annata ha un punto di equilibrio diverso. Concimazione organica. Fermentati e maturati in tonneau.

L'AZIENDA

Quando il fiume Isonzo abbandona gli stretti canaloni che lo imbrigliano durante il suo percorso sloveno, ecco Gorizia, una delle città di confine più contesa d’Europa. Appare uno scenario incantevole disseminato di piccoli paesi cresciuti intorno a un campanile. I vigneti caratterizzano il paesaggio e con le loro fasi scandiscono il ritmo delle giornate.
In questo contesto, dal 1879, quattro generazioni della mia famiglia hanno contribuito con il lavoro e la passione alla costruzione e alla crescita di una delle realtà produttive più rappresentative del Friuli Orientale.

IL TERRITORIO E I VIGNETI

All’inizio c’era il mare che, nell’epoca terziaria, ricopriva buona parte della regione e che, mentre si ritirava, ha portato alla luce le rocce sedimentarie. Così si è formato il substrato roccioso.

La valle dell’Isonzo è stata scavata dalle glaciazioni del quaternario e le acque di scioglimento dei ghiacciai ne hanno disegnato il profilo attuale. Nei periodi successivi, grazie all’azione disgregante degli agenti atmosferici, ha avuto origine uno strato superficiale argilloso rossastro ricco di ossidi di ferro e altri minerali. La sottostante massa ghiaiosa favorisce la distribuzione dell’acqua e dell’ossigeno rendendo il sottosuolo molto ospitale per lo sviluppo e l’attività delle radici.
Così si sono formati i terreni della valle dell’Isonzo.

Qui crescono i vigneti di Lis Neris: più di 70 ettari di viti sono piantati fra il confine sloveno a nord e la riva destra dell’Isonzo a sud. I ciottoli superficiali, localmente chiamati claps, incamerano il calore durante il giorno e lo rilasciano durante la notte, questo favorisce la maturazione delle uve.
Così nascono vini potenti.

Infine c’è la Bora, venti dominanti che arrivano da nord est in grado di creare escursioni termiche che rallentano la maturazione, favorendo la concentrazione aromatica delle uve e il bilanciamento degli acidi.
Così nascono vini eleganti.

SOSTENIBILITA’

Il rapporto tra l’uomo e la terra, sviluppato nel tempo, ha portato alla definizione di terroir. Un termine che individua il sito viticolo con le proprie identità morfologiche, climatiche, sociali, culturali e umane. La conoscenza e il rispetto dell’ambiente ci consente di infondere nei nostri vini, sempre di più, il carattere del terroir.
Un’azienda moderna non può fare a meno della tecnologia, ma nei nostri vigneti molte lavorazioni sono eseguite nel pieno rispetto della tradizione ed estranee a ogni logica commerciale. Ai fini della qualità, operazioni come la potatura, la selezione dei germogli, la sfogliatura, il diradamento dei grappoli e la vendemmia, sono eseguite manualmente. Abbiamo inoltre scelto di abbandonare i diserbi chimici, di ridurre i trattamenti fitosanitari e di mantenere inerbiti i terreni. L’esperienza ci ha insegnato che la salubrità biologica del suolo permette alle viti di sviluppare in modo autonomo le difese contro gli agenti patogeni, reagendo spontaneamente alle avversità. Così facendo le piante sono abbastanza forti da far maturare i frutti ma non da produrre una grande massa fogliare. Lis Neris mantiene da sempre uno stretto rapporto con il vigneto e con il territorio che la circonda. Vivere in un ambiente naturale è una condizione cui non vogliamo rinunciare.

LSN-LIS-2016
8 Articoli

Scheda tecnica

Categoria del Prodotto
Vino Bianco
Nazione
Italia
Regione
Friuli Venezia Giulia
Annata - Cuvée
2016
Denominazione
Venezia Giulia Bianco IGT
Vitigno / Materia prima
pinot grigio
Varietà
pinot grigio, chardonnay, sauvignon blanc
Gradazione Alcolica
15% vol.
Filosofia
Biologico
Formato
750 ml.
Degustazione
Colore: giallo paglierino intenso.Bouquet: elegante, delicato e complesso, erbe fini, macchia mediterranea, fiori bianchi.Gusto: armonico, equilibrato, morbido e fresco, elegante e molto persistente.
Abbinamenti Gastronomici
Primi di Terra, Primi di Mare, Carni Bianche, Piatti di Pesce, Cucina Asiatica
Temperatura di Servizio
10° - 12° C.
Bicchiere Consigliato
Calice fine a stelo lungo
Premi
Vitae 4 Viti, Veronelli 3 Stelle Super
Punteggi
Antonio Galloni 92/100
Collezione
Lis Neris - Riserve

Riferimenti Specifici

0