.

Vini Rossi - Venezia Giulia IGT 'Pignoli' 2009 (500 ml) - Radikon - Radikon - 1
Vini Rossi - Venezia Giulia IGT 'Pignoli' 2009 (500 ml) - Radikon - Radikon - 2
Vini Rossi - Venezia Giulia IGT 'Pignoli' 2009 (500 ml) - Radikon - Radikon - 3
-20%
Vini Rossi - Venezia Giulia IGT 'Pignoli' 2009 (500 ml) - Radikon - Radikon - 1

Venezia Giulia IGT 'Pignoli' 2009 (500 ml) - Radikon

Il 'Pignoli' di Radikon è un vino rosso del Collio, poderoso e di grande vigore ottenuto da uve Pignolo, difficili da addomesticare in vigna e che richiedono cura in cantina. Vigne giovani coltivate senza l'ausilio di alcuna sostanza chimica o di sintesi. Il vino viene messo in barrique di rovere, dove affinerà per 5 anni. Nessuna chiarifica né filtrazione. Affascina già dal primo momento: spazia dalla prugna matura al chiodo di garofano, dalla cannella alla mora in confettura, dal pepe nero a richiami mentolati. Gusto vigoroso, elegante e dai tannini setosi. Richiede pazienza. Vino fatto come una volta con metodi artigianali. Complessità e rarità. Bottiglia per appassionati.

  

11 Articoli
60,00 €
48,00 € -20%
Tasse incluse
Quantità

IL VINO

Il 'Pignoli' di Radikon è un vino rosso del Collio, poderoso e di grande vigore ottenuto da uve Pignolo, difficili da addomesticare in vigna e che richiedono cura in cantina. Vigne giovani coltivate senza l'ausilio di alcuna sostanza chimica o di sintesi. Il vino viene messo in barrique di rovere, dove affinerà per 5 anni. Nessuna chiarifica né filtrazione. Affascina già dal primo momento: spazia dalla prugna matura al chiodo di garofano, dalla cannella alla mora in confettura, dal pepe nero a richiami mentolati. Gusto vigoroso, elegante e dai tannini setosi. Richiede pazienza. Vino fatto come una volta con metodi artigianali. Complessità e rarità. Bottiglia per appassionati.

L'AZIENDA

Nome fondamentale per tutto il movimento del vino naturale italiano, quello di Stanko Radikon è un percorso unico, che attraversa buona parte della storia recente del Collio. Oslavia, non lontano da Gorizia: è qui che tutto cambia in quello che è stato, e continua a essere, una sorta di grande laboratorio dedicato alle varietà della zona e ai loro metodi di vinificazione. Un percorso che si evolve abbastanza rapidamente: negli ultimi anni ’80, con lo sviluppo delle tecnologie, si inizia a usare l’acciaio per produrre vini d’annata freschi e beverini. Stanko però non crede a lungo in questo tipo di produzione e ritorna a quel legno già ampiamente usato dal padre, portando in cantina le prime barrique. Nel 1995, però, tutto viene rivoluzionato e si iniziano a usare grandi tini a tronco conico dove si cominciano a effettuare lunghe macerazioni delle uve bianche. Questa tecnica, usata dai contadini di un tempo per produrre vini che potessero resistere all’ossidazione, è stata ripresa e via via sviluppata fino a oggi. I vini di Stanko, spesso conosciuti come “orange wines”, sono figli di un approccio radicale, tanto in vigna quanto in cantina. Tra i filari le regole sono semplici, quasi essenziali: pochi grappoli per pianta, nessun prodotto di sintesi, solo lavorazioni manuali e vendemmia esclusivamente al raggiungimento della maturazione ottimale. In cantina, altrettanto semplici sono i procedimenti seguiti: fermentazioni spontanee, nessun tecnicismo e nessuna aggiunta di anidride solforosa, neanche in imbottigliamento, poi anni e anni di maturazione in botte, e altrettanti anni di affinamento in vetro. Dalla Ribolla Gialla al “Jakot”, dal Merlot all’“Oslavje”, passando per il Pinot Grigio e per lo “Slatnik”, il risultato è praticamente unico, inimitabile e straordinario. Vini, quelli targati Radikon, naturalmente naturali, vini senza tempo, vini come altri non ce ne sono, vini ai quali è semplicemente impossibile resistere.

RDK-MERLOT-2006
11 Articoli
2018-03-20

Scheda tecnica

Categoria del Prodotto
Vino Rosso
Nazione
Italia
Regione
Friuli Venezia Giulia
Annata - Cuvée
2009
Denominazione
Venezia Giulia Rosso IGT
Vitigno / Materia prima
pignolo
Gradazione Alcolica
15% vol.
Filosofia
Naturale, Biologico
Formato
500 ml.
Degustazione
Colore: rosso granato Bouquet: complesso, di frutta rossa matura ed evoluta, rifinita da frutta secca, vegetale, speziato e dai rimandi di caffè macinato Gusto: elegante, vigoroso, dai ritorni speziati, persistente e dal tannino setoso.
Abbinamenti Gastronomici
Grandi Occasioni, Carni Rosse, Carni Arrosto, Cacciagione, Carni in Umido, Formaggi Stagionati
Temperatura di Servizio
18° - 20° C.
Bicchiere Consigliato
Calice ampio a stelo lungo
Caratteristiche Speciali
Vino Estremo, Edizione Limitata

Riferimenti Specifici

Rated 0/5 based on 0 customer reviews
0