.

Vini Rossi - Brunello di Montalcino DOCG 'Pian delle Vigne' 2015 (750 ml.) - Antinori - Antinori - 1
Vini Rossi - Brunello di Montalcino DOCG 'Pian delle Vigne' 2015 (750 ml.) - Antinori - Antinori - 2
Vini Rossi - Brunello di Montalcino DOCG 'Pian delle Vigne' 2015 (750 ml.) - Antinori - Antinori - 3
-20%
Vini Rossi - Brunello di Montalcino DOCG 'Pian delle Vigne' 2015 (750 ml.) - Antinori - Antinori - 1

Brunello di Montalcino DOCG 'Pian delle Vigne' 2015 (750 ml.) - Antinori

Il Brunello di Montalcino 'Pian delle Vigne' di Antinori nasce nell'omonima tenuta in cui si trova la caratteristica stazione ferroviaria del XIX secolo. Pochi chilometri a sud di Montalcino, sopra la Val d'Orcia, un luogo unico, in cui trovano dimora circa 65 ettari di vigneti di sangiovese, la più importante delle varietà della zona. È qui che nasce uno dei Brunello di Montalcino più celebrati, capace di mettere d’accordo pubblico e critica come pochi altri suoi rivali. Un grande rosso, frutto di un’attenta vinificazione in acciaio e di una lunga maturazione in botti di rovere di diversa grandezza.

   

4 Articoli
67,50 €
54,00 € -20%
Tasse incluse
Quantità

Antinori-logo-150.jpg 

IL VINO

Il Brunello di Montalcino 'Pian delle Vigne' di Antinori nasce nell'omonima tenuta in cui si trova la caratteristica stazione ferroviaria del XIX secolo. Pochi chilometri a sud di Montalcino, sopra la Val d'Orcia, un luogo unico, in cui trovano dimora circa 65 ettari di vigneti di sangiovese, la più importante delle varietà della zona. È qui che nasce uno dei Brunello di Montalcino più celebrati, capace di mettere d’accordo pubblico e critica come pochi altri suoi rivali. Un grande rosso, frutto di un’attenta vinificazione in acciaio e di una lunga maturazione in botti di rovere di diversa grandezza.

pian_logo.png

La Tenuta Pian delle Vigne, che si trova a 6 Km. a sud di Montalcino, sopra la Val d'Orcia, è stata acquisita da Antinori nel luglio 1995. Prende il nome da una caratteristica stazione ferroviaria del XIX secolo situata all'interno della tenuta, tutt'ora in uso. La superficie totale dell'azienda è di 184 ettari, di cui 65 ettari piantati a vigneto, 2 ettari ad oliveto e 117 ettari di bosco.

I Vigneti. La superficie totale della Tenuta Pian delle Vigne è di 184 ettari, di cui 65 ettari piantati a vigneto, 2 ettari ad oliveto e 117 ettari di bosco. La totalità dei vigneti è piantata a Sangiovese (localmente chiamato "Brunello") l'altitudine varia dai 130 metri s.l.m. ai 250 metri, l'esposizione prevalentemente a sud-est. Il terreno è tendenzialmente argilloso e calcareo ricco di scheletro. Circa la metà dei vigneti è stata impiantata nel 1996-1997, queste piante sono oggi  in pieno equilibrio e danno produzioni qualitativamentemolto importanti; a questi "vecchi" impianti si aggiungono altri 33 ettari recentemente avviati per produrre i nuovi vini della tenuta utilizzando cinque dei cloni di Sangiovese di Montalcino  e selezioni Antinori dei migliori Sangiovesi. Per il clima temperato che caratterizza la zona, le uve a Montalcino spesso maturano una o due settimane prima rispetto a quelle dell'area del Chianti e questo fa sì che la vendemmia possa iniziare a metà settembre. Inoltre la particolare ricchezza di minerali dei terreni rende i vini ricchi di sapidità ed eleganti nella loro impostazione tannica, dote che si esalta con l'invecchiamento.

A causa del clima temperato, le uve a Montalcino spesso maturano due settimane prima rispetto a quelle dell'area del Chianti e questo fa sì che la vendemmia possa iniziare a metà settembre.

L'AZIENDA

La Famiglia Antinori si dedica alla produzione vinicola da più di seicento anni: da quando, nel 1385, Giovanni di Piero Antinori entrò a far parte dell' Arte Fiorentina dei Vinattieri. In tutta la sua lunga storia, attraverso 26 generazioni, la famiglia ha sempre gestito direttamente questa attività con scelte innovative e talvolta coraggiose ma sempre mantenendo inalterato il rispetto per le tradizioni e per il territorio.

Oggi la società è diretta da Albiera Antinori, con il supporto delle due sorelle Allegra e Alessia, coinvolte in prima persona nelle attività aziendali. Il Marchese Piero Antinori è attualmente il Presidente Onorario della società. Tradizione, passione ed intuizione sono state le qualità trainanti che hanno condotto i Marchesi Antinori ad affermarsi come uno dei principali produttori italiani di vini.

Ogni annata, ogni terreno, ogni idea che si voglia mettere in atto è un nuovo inizio, una nuova ricerca di margini qualitativi sempre più elevati. Come ama dire il Marchese Piero: “ le antiche radici giocano un ruolo importante nella nostra filosofia, ma non hanno mai inibito il nostro spirito innovativo ”. Alle tenute di Toscana e Umbria, patrimonio storico della famiglia, si sono aggiunti con il tempo investimenti in altre aree vocate per la produzione di vini di qualità sia in Italia che all'estero, dove si potesse intraprendere un nuovo percorso di valorizzazione di nuovi “terroir” ad alto potenziale vitivinicolo.

La Marchesi Antinori esprime la propria passione per la viticoltura cercando margini di miglioramento sempre più sottili. Per questo si effettuano continui esperimenti nei vigneti e cantine con selezioni di cloni di uve autoctone ed internazionali, tipi di coltivazioni, altitudini dei vigneti, metodi di fermentazione e temperature, tecniche di vinificazione tradizionali e moderne, differenti tipologie di legno dimensioni ed età delle botti, e variando la lunghezza dell'affinamento in bottiglia.

"Abbiamo dimostrato, negli anni, che in Toscana ed Umbria c'era la possibilità di produrre vini di qualità, riconosciuti a livello internazionale, che potessero mostrare eleganza e finezza mantenendo sempre il carattere originario.La nostra biblioteca ha molti titoli, ma per noi non è abbastanza ricca. Abbiamo una missione che non è del tutto compiuta, il che ci spinge ad esprimere il vasto potenziale dei nostri vigneti e a conciliare il nuovo che rimane da scoprire con il patrimonio del gusto toscano che include tradizione, cultura, agricoltura, l'artistico ed il letterario che infatti rappresentano l'identità della Marchesi Antinori, di cui uno dei maggiori punti di forza sta nel fatto di essere toscana, o, se preferite, la nostra 'toscanità'." Piero Antinori
 

La famiglia Antinori è parte, fin dalla sua fondazione, di  PFV, "Premum Familiae Vini", un'associazione informale di aziende vinicole proprietà di una famiglia. PFV va oltre i confini geografici e mantiene un comune legame: quello della proprietà dei vigneti e della produzione di vino come attività familiare da  coltivare ed affinare, come un grande vino, nel tempo.

ANT-BRUNELLO-2015
4 Articoli

Scheda tecnica

Categoria del Prodotto
Vino Rosso
Nazione
Italia
Regione
Toscana
Annata - Cuvée
2015
Denominazione
Brunello di Montalcino DOCG
Vitigno / Materia prima
sangiovese
Gradazione Alcolica
13.5% vol.
Formato
750 ml.
Degustazione
Colore - rosso rubino brillanteprofumo - note di frutta matura, confettura di mele cotogne e prugne miste a note florealiGusto - morbido, con tannini vivi ma setosi, fresco con retrogusto minerale e sapido.
Abbinamenti Gastronomici
A Tutto Pasto, Carni Arrosto, Carni in Umido, Formaggi Stagionati, Affettati misti, Carni Rosse, Riso e Risotti
Temperatura di Servizio
16° – 18° C.
Bicchiere Consigliato
Calice ampio a stelo lungo

Riferimenti Specifici

0