Lazio Biancolella IGT 2017 - Antiche Cantine Migliaccio

ACM-BIANCOLELLA-2017

Nuovo prodotto

Il Lazio Biancolella IGT delle Antiche Cantine Migliaccio e un vino eroico, realizzato con uve autoctone dell'isola di Ponza, la biancolella in purezza. Il terreno, tufaceo e sabbioso, contribuisce a rendere unico questo bianco, affinato in acciaio e realizzato in sole 1500 bottiglie. Grande freschezza e mineralità con aromi agrumati e di frutta matura; finezza e delicatezza sorprendenti.

     

Maggiori dettagli

12 Articoli

Con l'acquisto di questo prodotto è possibile raccogliere fino a 2 Punti fedeltà. Il totale del tuo carrello 2 points può essere convertito in un buono di 0,40 €.


27,00 € tasse incl.

Scheda tecnica

Categoria del Prodotto Vino Bianco
Nazione Italia
Regione Lazio
Annata - Cuvée 2017
Denominazione Lazio Bianco IGT
Vitigno / Materia prima biancolella
Gradazione Alcolica 12,5% vol.
Filosofia Biodinamico
Formato 750 ml.
Degustazione Colore: giallo paglierino, con riflessi dorati. Bouquet: intenso con aromi agrumati e di frutta matura di una finezza e delicatezza sorprendente Gusto: mediterraneo, con una chiara nota minerale, nel finale spiccano i sentori agrumati.
Abbinamenti gastronomici Aperitivo, Piatti di Pesce, Frutti di Mare, Crostacei e Molluschi, Formaggi Freschi
Temperatura di servizio 10° - 12° C.
Bicchiere consigliato Calice a tulipano fine a stelo lungo
Premi Gambero Rosso 3 Bicchieri
Caratteristiche Speciali Vini delle Isole Minori, Esclusivo, di nicchia, Vino Estremo

Dettagli

 

IL VINO

Il Lazio Biancolella IGT delle Antiche Cantine Migliaccio e un vino eroico, realizzato con uve autoctone dell'isola di Ponza, la biancolella in purezza. Il terreno, tufaceo e sabbioso, contribuisce a rendere unico questo bianco, affinato in acciaio e realizzato in sole 1500 bottiglie. Grande freschezza e mineralità con aromi agrumati e di frutta matura; finezza e delicatezza sorprendenti.

L'AZIENDA

The Antiche Cantine Migliaccio have been a staple of viticulture on the island of Ponza since 1734, when the Neapolitan king Charles of Bourbon entrusted Pietro Migliaccio with the task of planting the vines of biancolella, forastera, guarnaccia, aglianico and piedirosso, in one of the most unreachable and uncontaminated plots of the island: Punta Fieno. It is precisely this inaccessibility, which can only be reached by swimming or after 40 minutes of impervious walk, has over time discouraged local winemakers and only in 2000 did the vineyards of Punta Fieno return to their former glory thanks to the intervention of Emanuele Vittorio, descendant of the Migliaccio. The company uses modern techniques in the cellar with regard to crushing and refining, while for all the rest we wanted to remain tied to the traditions that provide for a natural approach, without chemical additives, and manual processing. The heroic efforts of Emanuele, and the climatic conditions, create the conditions for the production of unique, warm, mineral and intense wines, with a strongly Mediterranean spirit.

VINI ESTREMI

I Vini estremi sono vini eroici, figli della fatica, del sudore, della laboriosità dell'uomo; sono prodotti in zone spesso sconosciute, geograficamente impervie, talvolta impossibili e coltivati in minuscoli fazzoletti di terra strappati alla montagna, alle rocce, al mare.

Dal Trentino-Alto Adige alla Sardegna, dalla Valle d'Aosta all'isola di Pantelleria, dalla Valtellina alla Costiera Amalfitana, dalle Cinque Terre alle pendici dell'Etna, l'antica Enotria vanta una miriade di vitigni che sono sopravvissuti alle guerre, alle pestilenze, al flagello della fillossera.

Vitigni che, grazie alla tenacia e alla passione di alcuni piccoli grandi vignaiuoli, sono stati strappati all'oblio e che ancor oggi sono in grado di regalare ai cultori di Bacco dei vini straordinari.

Gianpaolo Girardi

Recensioni

Scrivi una recensione

Lazio Biancolella IGT 2017 - Antiche Cantine Migliaccio

Lazio Biancolella IGT 2017 - Antiche Cantine Migliaccio

Il Lazio Biancolella IGT delle Antiche Cantine Migliaccio e un vino eroico, realizzato con uve autoctone dell'isola di Ponza, la biancolella in purezza. Il terreno, tufaceo e sabbioso, contribuisce a rendere unico questo bianco, affinato in acciaio e realizzato in sole 1500 bottiglie. Grande freschezza e mineralità con aromi agrumati e di frutta matura; finezza e delicatezza sorprendenti.