Berlucchi '61 Satèn Franciacorta DOCG

BRL-61-SATEN

Nuovo prodotto

Il Franciacorta Satèn DOCG Linea '61 di Berlucchi vuole ricordare i favolosi anni '60 e la prima bottiglia di Franciacorta. Chardonnay in purezza, si riconosce dalla suadente cremosità. L’aperitivo preferito di chi, all’aperitivo, predilige la morbidezza e l’eleganza. Si accompagna egregiamente con risotti e piatti a base di pesce.

 silver_300x300.png 

Scheda tecnica

berlucchi_61_saten_etichetta.jpg

Maggiori dettagli

18 Articoli

Con l'acquisto di questo prodotto è possibile raccogliere fino a 1 Punto Fedeltà. Il totale del tuo carrello 1 point può essere convertito in un buono di 0,20 €.


16,40 € tasse incl.

-4,00 €

Invece di 20,40 € tasse incl.

Scheda tecnica

NazioneItalia
RegioneLombardia
TipoSpumante
Vitignochardonnay
DenominazioneFranciacorta DOCG
Gradazione Alcolica12,5% vol.
FormatiBottiglia da 750 ml.
DegustazioneAspetto - spuma soffice, tenue corona; perlage sottile e continuo. Colore - giallo paglierino intenso. Profumo - ricco, elegante, variegato, sentori di frutta matura gialla tropicale. Sapore - spiccata acidità e sapidità, presenta grande struttura.
Abbinamenti gastronomiciAperitivo, Piatti di Pesce, Affettati misti, Formaggi Freschi, Riso e Risotti
Temperatura di servizio 6° - 8° C.
Bicchiere consigliatoFlùte trasparente
PremiCSWWC - Medaglia d'Oro, Mundus Vini Medaglia d'Argento
PunteggiGilbert & Gaillard 89/100

Dettagli

IL VINO

L’aperitivo preferito di chi, all’aperitivo, predilige la morbidezza e l’eleganza.

È uno Chardonnay in purezza che si affina in bottiglia almeno 24 mesi.

Si riconosce dalla suadente cremosità e dalla rara piacevolezza di beva.

L'AZIENDA

Nel 1955 il giovane e vulcanico enotecnico Franco Ziliani la rivolse a Guido Berlucchi, gentiluomo di campagna. Berlucchi cercava un consulente capace di migliorare il suo Pinot del Castello e trovò invece il partner per un’avventura di gusto che avrebbe modificato il destino della Franciacorta.

Ziliani fu affascinato dall’elegante figura di Berlucchi, dalla sua elegante dimora – Palazzo Lana Berlucchi – e dall’antica cantina sotterranea.

Il suo sogno giovanile era produrre un metodo classico nel suo territorio natale,  la Franciacorta,
e osò proporre a Berlucchi l’idea di un vino “spumeggiante” in un territorio abituato ai nettari fermi.

Berlucchi accettò, e ai due pionieri si unì l’amico Giorgio Lanciani. La sfida ebbe inizio e, dopo alcune annate meno fortunate, nel 1961 furono sigillate tremila bottiglie di Pinot di Franciacorta.

Stappate l’anno dopo, si rivelano ottime. Era nato il Franciacorta!

Nel 1962 Ziliani creò il primo rosé metodo classico italiano, Max Rosé, fatto su misura per Massimiliano Imbert, antiquario milanese amico di Guido Berlucchi. Imbert, cultore delle effervescenze rosate d’Oltralpe, desiderava un rosato creato a misura del suo gusto raffinato: Max Rosé lo conquistò per nome, colore, sapore.

Recensioni

Scrivi una recensione

Berlucchi '61 Satèn Franciacorta DOCG

Berlucchi '61 Satèn Franciacorta DOCG

Il Franciacorta Satèn DOCG Linea '61 di Berlucchi vuole ricordare i favolosi anni '60 e la prima bottiglia di Franciacorta. Chardonnay in purezza, si riconosce dalla suadente cremosità. L’aperitivo preferito di chi, all’aperitivo, predilige la morbidezza e l’eleganza. Si accompagna egregiamente con risotti e piatti a base di pesce.

 silver_300x300.png 

Scheda tecnica

berlucchi_61_saten_etichetta.jpg

Accessori