Pelissero Augenta Dolcetto d'Alba DOC 2015

PLS-AUGENTA-2015

Nuovo prodotto

Il Dolcetto d'Alba Augenta di Pelissero risulta essere tutti gli anni vino importante per struttura e complessità. Storico cavallo di battaglia e uno dei loro vini di punta esprime ogni anno al meglio quelle che sono le grandi potenzialità del Dolcetto. Le basse rese e le adatte condizioni climatiche permettono di esaltare frutto, dolcezza tannica e armonia. 

Scheda tecnica

dolcetto-augenta_etichetta.png

Maggiori dettagli

12 Articoli

Con l'acquisto di questo prodotto è possibile raccogliere fino a 1 Punto Fedeltà. Il totale del tuo carrello 1 point può essere convertito in un buono di 0,20 €.


13,00 € tasse incl.

-3,00 €

Invece di 16,00 € tasse incl.

Scheda tecnica

NazioneItalia
RegionePiemonte
TipoVino Rosso
Vitignodolcetto d'Alba
DenominazioneDolcetto d'Alba DOC
Gradazione Alcolica14% vol.
FormatiBottiglia da 750 ml.
DegustazioneColore - rosso rubino vivace Profumo - delicato, fruttato e vinoso Gusto - sensazioni estremamente piacevoli che spaziano tra il sapido tannico e le sensazioni morbide di tannini dolci. Equilibrata stoffa e lunga persistenza.
Abbinamenti gastronomiciA Tutto Pasto, Affettati misti, Carni Arrosto, Carni Bianche, Vegetali e Legumi
Temperatura di servizio16° – 18° C.
Bicchiere consigliatoCalice a tulipano molto ampio

Dettagli

pelissero_logo_150.jpg

IL VINO

Il Dolcetto d'Alba Augenta di Pelissero è prodotto nel vigneto circostante la cantina, nella più grande proprietà della nostra azienda, risulta essere tutti gli anni vino importante per struttura e complessità. Storico cavallo di battaglia e uno dei nostri vini di punta esprime ogni anno al meglio quelle che sono le grandi potenzialità del Dolcetto. Questo vino è prodotto con basse rese ed in adatte condizioni pedoclimatiche e ciò gli permette di esaltare frutto, dolcezza tannica e l'armonia di un grande vino. Il nome dialettale Augenta deriva dal latino "augere" (aumentare). Pare infatti che un tempo le coltivazioni che venivano messe a dimora su questa parte di collina avessero delle caratteristiche di qualità più elevata (aumentata) rispetto alla media.Uva proveniente da terreni tendenzialmente calcarei che conferiscono al vino molta complessità. Occorrono quindi maggiori attenzioni ed una vinificazione un po' atipica per un Dolcetto: macerazione in acciaio a temperatura controllata per 10/12 giorni, decantazione a freddo sempre in acciaio e quindi affinamento, prima di andare in commercio, per circa 6/7 mesi in botti di rovere da 50 ettolitri di capacità, proprio per armonizzare la grande stoffa tannica che il terreno riflette sul vino. A questi seguono due mesi di riposo in bottiglia.

Zona di produzione: vigneto Augenta, sottozona Ferrere nel comune di Treiso

Varietà: Dolcetto 100% 

Esposizione: sud - sud/ovest 

Altitudine: 400 - 420 Mt s.l.m. 

Anno di impianto: 1979

Forma di allevamento: gujot 

Densità piante per ettaro: 4500

Primo anno di produzione: 1960 

Terreno: fortemente calcareo, con marne marroni, bluastre, molto dure e compatte, caratterizzato da limitata superficie superiore coltivabile.

L'AZIENDA

La nostra famiglia è da sempre dedita all'agricoltura con DNA langarolo e contadino. Siamo a Treiso, comune indipendente da Barbaresco dal 1957, nel cuore della zona di produzione di una delle prime DOCG italiane, il Barbaresco, figlio del re Nebbiolo, la varietà che più di ogni altra ha delineato e delineerà la storia delle nostre colline e della vitivinicoltura nazionale ed internazionale. Noi siamo figli di questa terra e di questo vitigno.

Lo spirito di continua ricerca, in vigneto e poi in cantina, la passione, l'impegno e la dinamicità innovativa sono le nostre costanti che si uniscono all'orgoglio di essere ormai giunti alla terza generazione di coltivatori della vite. La filosofia però non è cambiata: solo varietà autoctone tipiche delle nostre terre ed in particolare Nebbiolo, Barbera e Dolcetto che coprono l'85% della nostra produzione. Tutte le uve che utilizziamo provengono dai 38 ettari di terreni di proprietà e siamo in grado, avvalendoci dell'aiuto di sapienti collaboratori, di seguire direttamente tutto il ciclo produttivo aziendale, dalla potatura alla commercializzazione delle 250.000 bottiglie annuali.

LA MISSIONE

Continuare una strada spostandone la direzione, ripetere riti rinnovandone i gesti, reinvestire energie maturando esperienze, raccogliere tecniche seminando evoluzioni. Ci sono nuove generazioni, nuovi linguaggi produttivi e nuove lingue in Langa. Inglese, macedone, giapponese, norvegese, tedesco, magrebino: voci e volti di mondo che animano i sentieri, le vigne e le cantine al fianco di chi questa terra la vive da sempre, la interpreta con impegno e ne ama generosità e asprezze. 

Una duchessa ad Alba, un conte a Grinzane, reali, marchesi e decine di contadini, ambasciatori internazionali di vino e territorio. Popolo e nobiltà del vino pensato, che ha fra i suoi profumi l'arte dell'attesa, di cui i vignaioli sono maestri. Scelta del terreno, valutazione dell'esposizione, selezione delle varietà: anni guardando con rispetto la Natura negli occhi, progettando, curando, osservando e imparando che nessuna progettazione, cura, osservazione riesce ad afferrare l'essenza, la magia. Le mani dei produttori sono grandi, ma la vitalità del vino lo è di più.

Vendemmia, vinificazione, affinamento. Pressatrici soffici, vasche in inox, impianti per il controllo della temperatura, botticelle di rovere francese. E vetro, di bottiglia o di calice, a contenere un messaggio che, con la complicità delle varietà portoghesi di sughero dei tappi, arriva intatto in ogni Paese a dire le Langhe: un filo rosso sottile, intenso, che percorre migliaia di chilometri e unisce il lavoro di anni alla passione di tanti. C'è una terra che si muove verso il mercato, e vignaioli di mondo che dopo mesi in campagna volano con le radici. 

Siamo quella terra. Se vi fa piacere incontrarci venite alla cantina Pelissero, ma se preferite conoscerci meglio, affidatevi ad una delle nostre 250.000 bottiglie: il Barbaresco Vanotu, il Barbaresco Tulin, il Barbaresco Nubiola, i Dolcetto (Munfrina e Augenta), la Barbera Piani, la Riserva di Barbera Tulin, il Nebbiolo, il Long Now, la Freisa, la Favorita e il Moscato vi racconteranno le caratteristiche fisiche e chimiche dei 38 ettari che coltiviamo a due passi da Alba, nei comuni di Treiso, Neive, Barbaresco e Neviglie; e del carattere dei tre vitigni principali che da due generazioni vendemmiamo, il Nebbiolo, la Barbera e il Dolcetto. Vi parleranno di noi in piemontese schietto, con un sottofondo di Balcani, Norvegia, Nordafrica, Giappone...

Recensioni

Scrivi una recensione

Pelissero Augenta Dolcetto d'Alba DOC 2015

Pelissero Augenta Dolcetto d'Alba DOC 2015

Il Dolcetto d'Alba Augenta di Pelissero risulta essere tutti gli anni vino importante per struttura e complessità. Storico cavallo di battaglia e uno dei loro vini di punta esprime ogni anno al meglio quelle che sono le grandi potenzialità del Dolcetto. Le basse rese e le adatte condizioni climatiche permettono di esaltare frutto, dolcezza tannica e armonia. 

Scheda tecnica

dolcetto-augenta_etichetta.png