Barbaresco DOCG Froi 2012 - Rivetti

RVT-FROI-2012

Nuovo prodotto

Barbaresco Froi di Rivetti Massimo è frutto di una meticolosa selezione d’uva Nebbiolo, proveniente dai migliori vigneti della cascina Froi. Invecchia per 22 mesi in botti di rovere di Slavonia e si evolve, affinandosi per circa 6 mesi in bottiglia. È considerato tra i migliori vini italiani da arrosto, ma si accompagna bene anche a selvaggina, pollame, brasati e formaggi stagionati o piccanti

barbaresco-etichetta.jpg

Maggiori dettagli

Questo prodotto non è più disponibile

Con l'acquisto di questo prodotto è possibile raccogliere fino a 2 Punti fedeltà. Il totale del tuo carrello 2 points può essere convertito in un buono di 0,40 €.


28,00 € tasse incl.

Scheda tecnica

NazioneItalia
RegionePiemonte
TipoVino Rosso
Vitignonebbiolo
DenominazioneBarbaresco DOCG
Gradazione Alcolica14,5% vol.
FormatiBottiglia da 750 ml.
DegustazioneVino dal colore rosso rubino con ri essi granata, etereo, con sentori di viola e liquirizia, dal sapore pieno asciutto e vellutato.
Abbinamenti gastronomiciCarni Arrosto, Cacciagione, Pollame, Carni in Umido, Formaggi Stagionati
Temperatura di servizio16° – 18° C.
Bicchiere consigliatoCalice a tulipano molto ampio

Dettagli

Rivetti-logo.jpg

IL VINO

Frutto di una meticolosa selezione d’uva Nebbiolo, proveniente dai migliori vigneti della cascina “Froi”. Invecchia per 22 mesi in botti di rovere di Slavonia  e si evolve, affinandosi per circa 6 mesi in bottiglia.

L'AZIENDA

L'azienda Agricola Rivetti Massimo si trova a Neive, in Piemonte; i suoi vigneti si estendono sulle soleggiate colline della bassa Langa.
I venti ettari destinati interamente alla coltivazione della vite sono ripartiti in tre cascine distinte:

Froi, sito nel comune di Neive, è il centro aziendale di proprietà della famiglia fin dal 1947. Da sempre destinata alla produzione vitivinicola, con la cantina e dodici ettari vitati, è una delle strutture più antiche della zona (già citata nelle mappe militari alla fine del 1800).
I vigneti sono accorpati e favorevolmente esposti a Sud, Sud-Ovest tanto che annoverano due sottozone di particolare elezione per la produzione del Nebbiolo da Barbaresco, denominate RIVETTI e SERRABOELLA; oltre al Nebbiolo sono coltivati anche Barbera d’Alba, Moscato d’Asti e Cabernet Sauvignon. La gran parte dei vigneti ha età compresa tra i trenta e i cinquant’anni, ed un’alta densità ettaro (4500 / 6500 ceppi).

Garassino, collocata nel Comune di Mango, comprende quattro ettari con esposizione Sud-Ovest. Per la nostra azienda rappresenta la possibilità d’espansione futura degli impianti; qui, infatti, i vigneti sono più giovani e l’impostazione è orientata all’innovazione delle varietà Piemontesi con l’introduzione di Merlot, Pinot Nero, affiancati al Langhe Nebbiolo e al Langhe Arneis.

La Palazzina, presente nel comune di Alba, comprende anch’essa quattro ettari vitati con varietà tradizionali come: il Nebbiolo d’Alba, il Barbera d’Alba e il Dolcetto d’Alba, con vigneti in piena maturità (oltre i 35 anni) esposti a mezzogiorno.

FILOSOFIA

Per la famiglia Rivetti produrre un buon vino significa trasformare delle uve di gran qualità. Proprio per questo motivo le viti vengono coltivate nel massimo rispetto della natura e del territorio, evitando concimi chimici ed erbicidi ma utilizzando la falciatura meccanica e ammendanti organici. Inoltre, dal 2009, siamo la prima azienda nella zona completamente orientata sulla confusione sessuale in vigneto utilizzando ormoni femminili debellando così gli insetti nocivi, evitando pesticidi e, di conseguenza, residui nei vini. Tutto questo farà si che i nostri vini saranno certificati BIOLOGICI nel 2016. Basse produzioni ad ettaro, favorite da notevoli diradamenti e tecniche di coltivazione all’avanguardia permettono di ottenere prodotti di alta qualità. L’uva viene raccolta manualmente in piccole cassette forate da 20 kg per preservare l’integrità del prodotto.

Il lavoro accurato continua in cantina, iniziando con fermentazioni a temperature controllate dove numerosi rimontaggi favoriscono l’estrazione delle sostanze polifenoliche e coloranti. I vini da pronta beva vengono stoccati in vasche di acciaio per preservarne la freschezza mentre i vini più strutturati vengono invecchiati in contenitori di legno quali botti di rovere di Slavonia da 25 ettolitri e barriques francesi. Anche nelle lavorazioni del vino si segue la filosofia di mantenere il prodotto il più naturale possibile, facendo bassi usi di solfiti. La fine della lavorazione prevede l’imbottigliamento dove non vengono fatte microfiltrazioni per poter ottenere vini di maggior corposità ed esaltando le caratteristiche del territorio.

Menzioni Geografiche Aggiuntive BARBARESCO D.O.C.G.

Recensioni

Scrivi una recensione

Barbaresco DOCG Froi 2012 - Rivetti

Barbaresco DOCG Froi 2012 - Rivetti

Barbaresco Froi di Rivetti Massimo è frutto di una meticolosa selezione d’uva Nebbiolo, proveniente dai migliori vigneti della cascina Froi. Invecchia per 22 mesi in botti di rovere di Slavonia e si evolve, affinandosi per circa 6 mesi in bottiglia. È considerato tra i migliori vini italiani da arrosto, ma si accompagna bene anche a selvaggina, pollame, brasati e formaggi stagionati o piccanti

barbaresco-etichetta.jpg