Duca di Salaparuta Nerello Mascalese Làvico 2011

DDS-LAVICO-2011

Nuovo prodotto

Làvico di Duca di Salaparuta è un Nerello Mascalese e trova nella suggestiva Tenuta di Vajasindi sulle pendici dell’Etna un habitat perfetto sia per maturazione che per espressione aromatica. Si abbina a piatti con sapori fragranti a base di carni rosse e formaggi maturi. Servito fresco (15°C.) si abbina a piatti sapidi di pesce.

Scheda tecnica

Lavico-2014_etichetta.jpg

Maggiori dettagli

8 Articoli

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!

Con l'acquisto di questo prodotto è possibile raccogliere fino a 1 Punto Fedeltà. Il totale del tuo carrello 1 point può essere convertito in un buono di 0,20 €.


13,50 € tasse incl.

-9,00 €

Invece di 22,50 € tasse incl.

Scheda tecnica

NazioneItalia
RegioneSicilia
TipoVino Rosso
Vitignonerello mascalese
DenominazioneSicilia IGT
Gradazione Alcolica13% vol.
FormatiBottiglia da 750 ml.
DegustazioneColore - rosso rubino con lievi riflessi granati. Profumo - fragrante, intenso, speziato e complesso, tocco fruttato e vanigliato Sapore - di buona struttura, eleganza e personalità, di carattere vivace, persistente e dal tannino austero.
Abbinamenti gastronomiciCarni Rosse, Formaggi Stagionati, Piatti di Pesce
Temperatura di servizio17° - 18° C.
Bicchiere consigliatoCalice fine a stelo lungo

Dettagli

ducadisalaparuta_logo_HD.jpg

IL VINO

Làvico di Duca di Salaparuta è un Nerello Mascalese e trova nella suggestiva Tenuta di Vajasindi sulle pendici dell’Etna un habitat perfetto sia per maturazione che per espressione aromatica. Si abbina a piatti con sapori fragranti a base di carni rosse e formaggi maturi. Servito fresco (15°C.) si abbina a piatti sapidi di pesce.

tenutavajasindiLAVICO.jpg

Tenuta Vajasindi: sita su una contrada antichissima – le cui origini risalgono al VII / VIII secolo dopo Cristo – alle pendici dell’Etna. Questo territorio è caratterizzato dalla presenza di piccoli fondi vitati a conduzione familiare. Qui generazioni di contadini, grazie al duro lavoro, sono riuscite a ricavare terreno fertile dalle colate laviche, trasformando i terreni collinari etnei in vigneti di grande qualità.

Con un’estensione di circa 8 ettari, la tenuta Vajasindi è suddivisa in due aree su diverse altitudini. È proprio sul terrazzamento meno ampio – poco più di 2 ettari a 620 metri sul livello del mare – che sorge il casale estivo. Testimonianza di una storia secolare fatta di gesti antichi e scandita da estati trascorse a lavorare con passione le vigne per produrre uve preziose, da cui nascono vini di grande personalità.

All’interno della villa padronale una cantina-museo permette di rivivere quei momenti: ancora oggi ospita un torchio dell’epoca, chiamato “chianca” (dal nome anticamente dato alle grosse querce provenienti dai monti della zona di San Domenico).

Questo attrezzo fondamentale per il lavoro contadino è costituito da una pesante trave pressante ottenuta da un albero di quercia, un controdado con vite femmina in legno di castagno, ed una vite senza fine in legno di sorbo, da avvitare nel controdado grazie all’azione delle braccia di 4 uomini. Il movimento della vite permetteva la pressatura delle vinacce disposte al di sotto della trave e attentamente fasciate con delle fasce ottenute dall’intreccio di materiale vegetale.

All’ombra del caratteristico palmeto – tipico delle ville e costruzioni rurali nell’area etnea – avveniva, invece, la pigiatura dell’uva per produrre il mosto che veniva poi riposto in grandi vasche.

Recensioni

Scrivi una recensione

Duca di Salaparuta Nerello Mascalese Làvico 2011

Duca di Salaparuta Nerello Mascalese Làvico 2011

Làvico di Duca di Salaparuta è un Nerello Mascalese e trova nella suggestiva Tenuta di Vajasindi sulle pendici dell’Etna un habitat perfetto sia per maturazione che per espressione aromatica. Si abbina a piatti con sapori fragranti a base di carni rosse e formaggi maturi. Servito fresco (15°C.) si abbina a piatti sapidi di pesce.

Scheda tecnica

Lavico-2014_etichetta.jpg