Nuovo Prezzi ridotti! Chianti Classico Riserva DOCG 'Ser Lapo' 2015 - Mazzei Visualizza ingrandito

Chianti Classico Riserva DOCG 'Ser Lapo' 2015 - Mazzei

MZZ-SERLAPO-2015

Nuovo prodotto

Il 'Ser Lapo' di Mazzei è una importante Riserva di Chianti Classico con la quale i Marchesi Mazzei vogliono celebrare il loro illustre antenato Ser Lapo, cui si deve il primo documento conosciuto sull'uso della denominazione 'Chianti'. Sangiovese  90% e Merlot 10%, vendemmiate manualmente. Il vino affina per 12 mesi in piccoli fusti di rovere francese. Piacevolmente strutturato e intenso.

Maggiori dettagli

12 Articoli

Con l'acquisto di questo prodotto è possibile raccogliere fino a 2 Punti fedeltà. Il totale del tuo carrello 2 points può essere convertito in un buono di 0,40 €.


22,00 € tasse incl.

-20%

Invece di 27,50 € tasse incl.

Scheda tecnica

NazioneItalia
RegioneToscana
TipoVino Rosso
Vitignosangiovese
Varietàsangiovese 90%, merlot 10%
DenominazioneChianti Classico DOCG
Gradazione Alcolica13,5% vol.
FormatiBottiglia da 750 ml.
DegustazioneColore: rosso rubino. Bouquet: freschi sentori che ricordano i frutti di bosco. Gusto: piacevolmente strutturato e intenso.
Abbinamenti gastronomiciCarni Rosse, Carni Arrosto, Formaggi Stagionati, Cacciagione
Temperatura di servizio16° – 18° C.
Bicchiere consigliatoCalice ampio a stelo lungo
PunteggiJames Suckling 95/100
Annata2015

Dettagli

IL VINO

Il 'Ser Lapo' di Mazzei è una importante Riserva di Chianti Classico con la quale i Marchesi Mazzei vogliono celebrare il loro illustre antenato Ser Lapo, cui si deve il primo documento conosciuto sull'uso della denominazione 'Chianti'. Sangiovese  90% e Merlot 10%, vendemmiate manualmente. Il vino affina per 12 mesi in piccoli fusti di rovere francese. Piacevolmente strutturato e intenso.

L'AZIENDA

Quella dei Marchesi Mazzei è una famiglia che può vantare un’ineguagliabile eredità immersa nella tradizione vitivinicola toscana. La loro è infatti una storia che inizia molti secoli fa, nel borgo medievale di Castello di Fonterutoli, e che prosegue da ben 24 generazioni. Un borgo, quello di Fonterutoli, che si affaccia sulla Val d’Elsa, e che appartenendo dal 1435 alla famiglia Mazzei, conserva ancora oggi il suo aspetto originario di tranquillo borgo di campagna: poche case, la chiesa di San Miniato e la villa costruita alla fine del 1500 al posto del castello fortificato. 
La tenuta si trova pochi chilometri a sud di Castellina, nel cuore del Chianti Classico, e comprende oltre seicento ettari di terreni, dei quali più di cento sono impiantati a vigneto e sono situati nelle zone più belle della denominazione: Fonterutoli, Siepi, Badiola, Belvedere e Caggio. Vigneti che hanno fato la storia del Chianti Classico, prevalentemente coltivati a sangiovese, varietà che qui ha trovato la sua terra di elezione, capace di esprimere grandi profumi ed eleganza nelle zone più alte, struttura e potenza in quelle più basse. Non è quindi un caso che Castello di Fonterutoli sia considerata come una delle aziende più significative di tutto il Chianti Classico, da sempre proiettata alla ricerca di nuove frontiere qualitative, in vigna come in cantina. Un lavoro e un percorso che hanno portato i vini del Castello a essere rinomati a livello mondiale, e a costituire un punto di riferimento per tutto il Chianti Classico. 
Ma non finisce qui: la propensione alla ricerca di sempre nuove sfide e la continua ricerca dell’eccellenza hanno spinto i Mazzei a espandere i propri orizzonti verso nuove frontiere nell’ambito della viticoltura e della vinificazione, oltre al Chianti Classico, anche nella Maremma toscana, con Tenuta Belguardo, e in Sicilia con Tenuta Zisola. Realtà che oggi producono vini di chiara impronta territoriale, veri e propri ambasciatori delle rispettive denominazioni.

Recensioni

Scrivi una recensione

Chianti Classico Riserva DOCG 'Ser Lapo' 2015 - Mazzei

Chianti Classico Riserva DOCG 'Ser Lapo' 2015 - Mazzei

Il 'Ser Lapo' di Mazzei è una importante Riserva di Chianti Classico con la quale i Marchesi Mazzei vogliono celebrare il loro illustre antenato Ser Lapo, cui si deve il primo documento conosciuto sull'uso della denominazione 'Chianti'. Sangiovese  90% e Merlot 10%, vendemmiate manualmente. Il vino affina per 12 mesi in piccoli fusti di rovere francese. Piacevolmente strutturato e intenso.