Filtro (561 prodotti)

Prezzo

2 € - 951 €

In offerta

Categoria

Vitigno

Denominazione

Annata

Nazione

Regione

Bio

Produttore

Premi

Valutazioni

Invecchiamento

Gradazione Alcolica

Formati

Abbinamenti gastronomici

Vini Speciali

Metodo

Provenienza

Colore

Stile

Classe di Invecchiamento

Cru

Cuvee

Dosaggio

Tipo di Produzione

Confezione

Marchi Ci sono 208 marchi

per pagina
Mostrando 1 - 6 di 208 articoli
  • Aberlour

    Il Whisky è uno dei distillati più famosi e bevuti in tutto il mondo, le cui origini si fanno risalire al territorio scozzese e irlandese; si tratta infatti di due stati dove anticamente la coltivazione di cereali, dalla cui fermentazione si ottiene il whisky, era molto diffusa, e, assieme ad altre testimonianze e indizi, nulla sembra far dubitare che l’origine di questo nettare sia proprio in questi luoghi. In particolare in Scozia, fra le tante realtà produttrici, ve n’è una che può vantare una storia su cui aleggia un alone di mistero e leggenda: la Aberlour, distilleria che prende il nome dall’omonimo luogo dove è situata. Una località particolare, dove scorre un fiume le cui acque venivano considerate dalle antiche popolazioni celtiche residenti come curative; difatti furono proprio i Celti a utilizzare per primi queste acque per distillare l’alcool necessario a creare gli elisir curativi da somministrare agli ammalati. La distilleria fu fondata da James Fleming nel 1879; James curò ogni più piccolo particolare dell’edificio, col desiderio di realizzare qualcosa di unico, dove produrre i migliori Whisky possibili. James morì nel 1895, e da quel momento la proprietà della Aberlour passò in mano a diverse società, sino a quando nel 1975 venne acquistata dal grande gruppo Pernod Ricard. Da allora molte migliorie sono state apportate agli edifici e ai macchinari, con l’utilizzo di nuove tecnologie che partono dal rispetto della storia per indirizzarsi verso prospettive future. Aberlour ha una produzione di 6 etichette, con diversi invecchiamenti, che partono da un minimo di 12 anni sino ad un massimo di 18; alcuni Whisky maturano inoltre nelle rinomate “Sherry cask”, cioè botti dov’era contenuto il pregiato vino fortificato portoghese. Una nota di merito particolare spetta all’“A’Bunadh” – parola che significa “originale” in gaelico –, prodotto per rendere omaggio al fondatore Fleming, distillato senza alcuna filtrazione a freddo né con altri procedimenti moderni, ma creato seguendo solamente le più antiche tradizioni locali.

  • Akashi

    La distilleria White Oak, fondata nel 1888 da Eigashima Shuzo, ha prodotto classico sakè fino al 1984 quando è stata ampliata con l'aggiunta di alambicchi per la produzione di whisky . Gli alambicchi della distilleria funzionano solo per un mese all'anno quindi la quantità di whisky prodotto è sempre molto piccola.

  • Al-Cantara

    L’Azienda Agricola Al-Cantàra si trova a Catania. Il nome deriva dal fiume Alcantara che in arabo significa "Ponte". Il ponte è da sempre un simbolo per la famiglia che ha dato vita all’azienda, con il suo intento, certamente riuscito, di unire nella sua attività poesia, arte e vino. Un’azienda giovane, che in pochissimi anni si è imposta all’attenzione degli appassionati grazie ad una produzione sempre eccellente, fatta di vini equilibrati e raffinati, caratteristiche riscontrabili anche nelle migliori poesie ed opere d’arte. Le loro bottiglie hanno visto la collaborazione sia di Alfredo Guglielmino di Cartura che ha disegnato le splendide etichette dell’azienda, che di Nino Martoglio, che ha ispirato i nomi dei vini con la raccolta poetica O’ Scuru o’ Scuru, album di sonetti siciliani sulla “Maffia”, apparsi per la prima volta nel 1895.

  • Allegrini

    L’amore per la propria terra ha spinto la Famiglia Allegrini a valorizzare le potenzialità della Valpolicella e della sua tradizione vitivinicola. Le scelte operate con grande lungimiranza hanno visto Allegrini diventare una delle aziende leader in Italia, ed è proprio in Valpolicella che la nuova generazione di produttori guarda ai vini Allegrini come imprescindibile punto di riferimento. Di proprietà dell’omonima famiglia sin dal XVI secolo, l’azienda può contare su oltre 100 ettari di vigneti sulle colline di Fumane, di Sant’Ambrogio, di San Pietro in Cariano e più in generale in tutte le zone storiche della denominazione. Un territorio dedito alla viticoltura sin dall’antichità come conferma l'etimologia del suo stesso nome: "val polis cellae" significa infatti "la valle delle molte cantine". È situata nel Veneto occidentale, tra Verona e il Lago di Garda, ed è delimitata, a nord, dai Monti Lessini. È qui che la corvina, la rondinella, la molinara ed altri vitigni storici danno vita ad alcuni dei migliori rossi della Penisola, vini eleganti e raffinati, interpretati dalla famiglia Allegrini nel solco di una tradizione centenaria capace di incontrare la contemporaneità ed il gusto di oggi.

  • Alta Vista

    La famiglia d’Aulan produce vini in diverse regioni del mondo, dalla Francia - paese d’origine - all’Ungheria, per arrivare in Argentina, dove dal 1998 possiede l’azienda Alta Vista. Quindici chilometri a sud di Mendoza, nel cuore di Chacras de Coria, sono situate le cantine dotate delle migliori tecnologie d’avanguardia. Alla costante ricerca della massima qualità, partendo dall’uva per arrivare al prodotto finito, sono il malbec e il torrontés le due principali varietà vitate a essere valorizzate appieno, grazie alla combinazione del savoir faire francese con la passione argentina. Bodega Alta Vista registra oggi una produzione media annua pari a 1,7 milioni di bottiglie di vino d’alta qualità. Seguendo una filosofia di ricerca che è volta a ottenere le migliori espressioni dai vari terroir, e potendo sfruttare vigneti di proprietà impiantati nelle rinomate zone di Mendoza e Salta, Alta Vista si colloca a diritto tra le più importanti e prestigiose aziende dell’Argentina.

Mostrando 1 - 6 di 208 articoli