Hofstätter Pinot Grigio Alto Adige DOC 2015

HFS-PINOT-GRIGIO-2015

Nuovo prodotto

Il Pinot Grigio di Hofstätter proviene dai vigneti di Mazzon. Colore paglierino luminoso con sfumature ramate, i profumi di pera emergono netti in un quadro di buona tessitura aromatica dominato da note calde, mentre al gusto ha buona struttura, giusta morbidezza, aciditá equilibrata ed una sapiditá che lo rende molto piacevole. Si accompagna a pasta e antipasti di pesce.

Scheda tecnica

Pinot Grigio_etichetta.jpg

Maggiori dettagli

Questo prodotto non è più disponibile

Con l'acquisto di questo prodotto è possibile raccogliere fino a 1 Punto Fedeltà. Il totale del tuo carrello 1 point può essere convertito in un buono di 0,20 €.


12,00 € tasse incl.

Scheda tecnica

NazioneItalia
RegioneAlto Adige
TipoVino Bianco
Vitignopinot grigio
DenominazioneAlto Adige DOC
Gradazione Alcolica13% vol.
FormatiBottiglia da 750 ml.
DegustazioneIl colore é paglierino luminoso, i profumi di pera emergono netti in un quadro di buona tessitura aromatica dominato da note calde, mentre al gusto ha buona struttura, giusta morbidezza, acidità e sapidità equilibrate.
Abbinamenti gastronomiciAntipasti, Primi di Mare, Piatti di Pesce, Crudi di Pesce, Frutti di Mare, Crostacei e Molluschi
Temperatura di servizio10° - 12° C.
Bicchiere consigliatoCalice fine a stelo lungo

Dettagli

logo-soelva.png

10 fatti sulla Tenuta Hofstätter

1. Tradizione - Josef Hofstätter ha fondato l’azienda nel 1907. Oggi questa azienda ricca di tradizione viene condotta in quarta generazione dal suo pro-pronipote Martin Foradori Hofstätter.

2. Vigneti - Con i suoi ca. 50 ettari di vigneti in proprietá, la tenuta Josef Hofstätter è tra le aziende viticole più grandi dell’Alto Adige.

3. Altitudini - I vigneti si trovano ad altitudini tra i 250 e 800 m slm e proprio grazie a questa prerogativa rendono possibile la coltivazione di diverse varietà.

4. Punti cardinali - La tenuta Hofstätter è l’unica azienda a conduzione familiare in Alto Adige che possiede vigneti a est e ovest della Bassa Atesina e dunque dispone di esposizioni in zone microclimatiche diverse.

5. Varietà – bianche e rosse - Grazie alla molteplicità delle esposizioni, trovano ottime condizioni di crescita sia varietà a bacca bianca sia varietà a bacca rossa. L’attenzione è focalizzata sulle varietà tradizionali per la zona: Gewürztraminer, Pinot Bianco, Pinot Nero, Lagrein e Schiava.

6. Gewürztraminer e Pinot Nero - Hofstätter, con il Kolbenhof e la Vigna del Castello di Rechtenthal a Sella sopra Tramin (Termeno) e con Barthenau a Mazon, possiede la maggiore superficie privata di Gewürztraminer e Pinot Nero in Alto Adige.

7. Vini di singole esposizioni - I vini Hofstätter fanno riconoscere la loro origine. Prendono il sapore dell’esposizione dove sono nate le loro uve, dei terreni e del microclima. Il Gewürztraminer del Kolbenhof e il Pinot Nero Vigna S. Urbano di Barthenau sono tra i primi vini dell’Alto Adige che hanno preso il nome del loro luogo d’origine.

8. „Vigna“ - I vini delle esposizioni singole portano senza eccezioni il nome „Vigna“. Questa contraddistingue i vini e rimanda alla speciale qualità delle esposizioni singole: equivale al francese „Cru“.

9. Viticultura - La viticultura delicata e vicina alla natura lascia crescere ceppi sani e forti. Questi sono longevi e regalano al viticultore buoni frutti per vini altrettanto buoni.

10. Riesling - Martin Foradori Hofstätter ora può appagare il suo amore per il Riesling lungo il fiume Saar, in Germania. Lì – primo viticoltore italiano – ha aquisito vigneti che offrono a questa varietà un’habitat eccezionale. Questi vigneti vengono coltivati dalla tenuta „VDP“ Dr. Fischer - Bocksteinhof, la quale è ora condotta da Martin Foradori Hofstätter assieme a Johannes Fischer e Nik Weis della tenuta St. Urbans-Hof.

Cantina

Chi é alla ricerca della Tenuta Hofstätter, si ritrova, attraversando il groviglio di vicoli di Termeno, nell’ampia piazza del municipio, con il bar e la chiesa.

L’azienda vitivinicola ha la propria sede in un’imponente costruzione del XVi secolo che all’epoca venne realizzata per l’imperial-regia stazione di posta e che ospitó poi la locanda "Schwarzer Adler" (Aquila Nera) di Maria Hofstätter, una prozia di Martin Foradori. in cantina c’era il marito, Josef, che produceva i suoi primi vini. Quale fosse il potenziale dei poderi della tenuta, fu scoperto non molto dopo dal nipote Konrad Oberhofer che dal 1942, assieme alla moglie Luise, aveva assunto la guida dell’azienda.

Per primo in Alto Adige cominció a tenere separate le uve per podere, sia durante la vendemmia che nella successiva lavorazione in cantina. in questo modo fu in grado di lavorare separatamente e nei modi piú appropriati le diverse uve, dando il nome dei poderi ai rispettivi vini. La figlia di Konrad Oberhofer, Sieglinde, sposó nel 1959 Paolo Foradori, erede di un’antica famiglia della zona che possedeva vigneti eccellenti sul versante orientale della Val d’Adige.

E questi poderi vennero lavorati e riuniti a quelli tutt’attorno a Termeno dalla cantina al centro del paese, che oggi reca il nome dell’allora fondatore, Josef Hofstätter.

Recensioni

Scrivi una recensione

Hofstätter Pinot Grigio Alto Adige DOC 2015

Hofstätter Pinot Grigio Alto Adige DOC 2015

Il Pinot Grigio di Hofstätter proviene dai vigneti di Mazzon. Colore paglierino luminoso con sfumature ramate, i profumi di pera emergono netti in un quadro di buona tessitura aromatica dominato da note calde, mentre al gusto ha buona struttura, giusta morbidezza, aciditá equilibrata ed una sapiditá che lo rende molto piacevole. Si accompagna a pasta e antipasti di pesce.

Scheda tecnica

Pinot Grigio_etichetta.jpg