Sella & Mosca Torbato Terre Bianche Cuvée 161 2014

SEM-TERRE-BIANCHE-2014

Nuovo prodotto

Vino ottenuto da uve Torbato, vitigno di antica origine oggi coltivato nelle Tenute Sella & Mosca, nel cuore delle Terre Bianche, terreni calcarei di millenarie sedimentazioni marine. Al naso sentori di macchia, di fiori di cardo, di erbe mature. Sapore corposo e severo, con qualche vellutata morbidezza. Energia acida e sapidità minerale. Primi piatti e crostacei.

Scheda tecnica

Terre_Bianche_Cuvee_161_etichetta-new.jp

Maggiori dettagli

Questo prodotto non è più disponibile

Con l'acquisto di questo prodotto è possibile raccogliere fino a 1 Punto Fedeltà. Il totale del tuo carrello 1 point può essere convertito in un buono di 0,20 €.


15,00 € tasse incl.

Scheda tecnica

NazioneItalia
RegioneSardegna
TipoVino Bianco
Vitignotorbato
DenominazioneAlghero DOC
Gradazione Alcolica13,5% vol.
FormatiBottiglia da 750 ml.
DegustazioneColore - giallo, tendente nel tempo al dorato. Profumo - fresco e delicato, con sentori di macchia, di fiori di cardo, di erbe mature. Sapore - corposo e severo, sapidità minerale, complessa struttura ingentilita da una lievissima nota di vaniglia.
Abbinamenti gastronomiciA Tutto Pasto, Crudi di Pesce, Frutti di Mare, Crostacei e Molluschi, Piatti di Pesce
Temperatura di servizio10° - 12° C.
Bicchiere consigliatoCalice ampio a stelo lungo

Dettagli

ducadisalaparuta_logo_HD.jpg

IL VINO

Vino ottenuto da uve Torbato, vitigno di antica origine oggi coltivato nelle Tenute Sella & Mosca, nel cuore delle Terre Bianche, terreni ricchi di calcare provenienti da millenarie sedimentazioni marine. Al naso si rivela carico di complessità con sentori di macchia, di fiori di cardo, di erbe mature. Il sapore appare subito corposo e severo, con qualche anticipazione di vellutata morbidezza. L’energia acida é in perfetta sinergia con una sapidità minerale che ben sostiene la complessa struttura, ingentilita da una lievissima nota di vaniglia. È vino versatile che ben si presta ad accompagnare molti primi piatti e insostituibile nell’abbinamento con i meravigliosi crostacei del mare della Sardegna.

I FONDATORI

Più di un secolo è trascorso da quando due avventurosi piemontesi iniziarono a bonificare le terre sulle quali si estendono oggi gli oltre 541 ha dei vigneti Sella&Mosca. Un paesaggio incantevole, una terra ricca di promesse e l’incontro fortunato di questi due piemontesi amanti dell’avventura, affascinati da una terra incontaminata: l’ingegnere Sella, nipote del famoso statista Quintino Sella, e l’avvocato Mosca. Queste le origini di S&M, che all’inizio del secolo trasformò una terra lasciata al pascolo in fertili vigneti, dando inizio alla più prestigiosa produzione di vini in Sardegna. Chi visita oggi l’affascinante tenuta rivive quella pionieristica atmosfera in un continuo caleidoscopio di inizio secolo in un continuo caleidoscopio di profumi, odori e aromi. Massima espressione del carattere di questa terra assolata e forte e che tanto contribuisce alla personalità inconfondibile dei suoi vini. Il rispetto del luogo e della cultura del vino, l’attaccamento alla terra e alle sue tradizioni. Sono queste le regole trasmesse dai fondatori che da sempre ispirano ogni attività di Sella&Mosca e che ne hanno determinato il successo.

IL MARCHIO SELLA & MOSCA

I fondatori di Sella&Mosca erano attenti conoscitori e appassionati di egittologia, nonchè grandi viaggiatori. Il nostro logo rappresenta una scena di spremitura riconducibile iconograficamente all'Antico Egitto. Si presume che il nostro logo sia una riproduzione stilizzata di una scena tratta da un bassorilievo presente nella Mastaba di Mereruka, Visir del FaraoneTeti, a Sakkara. Il bassorilievo rappresenta cinque uomini che utilizzando due lunghi bastoni, spremono le uve poste all'interno di un sacco facendo in modo che il succo passi attraverso il tessuto e cada nella giara sottostante.

IL MUSEO

All’interno del complesso aziendale di Sella&Mosca si trova un interessante Museo che racconta l’affascinante storia della cantina e delle sue tradizioni in un'atmosfera ferma nel tempo. È diviso in due sezioni: la sezione di storia aziendale, che propone un suggestivo percorso storico nell’attività pioneristica di Sella&Mosca all’inizio del secolo, attraverso un’articolata lettura di foto e strumenti d’epoca; la sezione archeologica, che recupera la storia della necropoli preistorica di Anghelu Ruju e delle sue genti e culture, scoperta nel 1903 all’interno dell’area di Sella&Mosca.

Recensioni

Scrivi una recensione

Sella & Mosca Torbato Terre Bianche Cuvée 161 2014

Sella & Mosca Torbato Terre Bianche Cuvée 161 2014

Vino ottenuto da uve Torbato, vitigno di antica origine oggi coltivato nelle Tenute Sella & Mosca, nel cuore delle Terre Bianche, terreni calcarei di millenarie sedimentazioni marine. Al naso sentori di macchia, di fiori di cardo, di erbe mature. Sapore corposo e severo, con qualche vellutata morbidezza. Energia acida e sapidità minerale. Primi piatti e crostacei.

Scheda tecnica

Terre_Bianche_Cuvee_161_etichetta-new.jp