Catalogo

Denominazione
Produttore
Vitigno
Gradazione Alcolica
Tipo
Regione
Zibibbo

Zibibbo

l vitigno Zibibbo, è un vitigno aromatico che appartiene alla famiglia dei Moscati. Noto anche come Moscato d'Alessandria, proviene dall'Egitto ed è stato inizialmente diffuso dai Romani nel bacino del Mediterraneo. In seguito al dominio arabo di molte zone del sud d'Europa lo Zibibbo conosce una ben più ampia diffusione. Il nome zibibbo...

Zibibbo

l vitigno Zibibbo, è un vitigno aromatico che appartiene alla famiglia dei Moscati. Noto anche come Moscato d'Alessandria, proviene dall'Egitto ed è stato inizialmente diffuso dai Romani nel bacino del Mediterraneo. In seguito al dominio arabo di molte zone del sud d'Europa lo Zibibbo conosce una ben più ampia diffusione. Il nome zibibbo proviene dal termine arabo zibibb, che significa uva secca o appassita, di cui gli arabi fanno grande uso. È un'uva conosciuta anche in Francia, dove viene chiamata Muscat d'Alexandrie o Muscat romain e in molti altri Paesi sia europei che del nuovo mondo, fra cui l'Australia, il Cile e il Perù dove viene usata per la produzione del distillato Pisco. In Italia troviamo lo Zibibbo soprattutto in Sicilia, dove, coltivato tradizionalmente anche come uva da tavola o da appassimento, dà grandi vini come il Passito di Pantelleria.

l vitigno Zibibbo predilige forme di allevamento poco espanse e potature corte. Resiste molto bene ai climi siccitosi. Ha vigoria elevata ed epoca di maturazione medio-tardiva, la sua produzione è regolare ma non molto abbondante. Il vitigno Zibibbo è usato prevalentemente per la produzione di vini passiti. Dà un vino giallo paglierino con riflessi dorati, aromatico ed intenso al naso. In bocca è pieno, dolce, fresco, di corpo, fine ed armonico.

Fonte e approfondimenti: Consorzio http://www.consorziopantelleria.it/

Zibibbo (Moscato di Alessandria)

Il vitigno Moscato bianco è un'uva aromatica diffusa in quasi tutta la penisola italica una delle più importanti per superficie vitata.  Appartiene alla famiglia dei Moscati, vitigni aromatici il cui nome deriva da "muscum", muschio, il cui aroma caratteristico si ritrova nell'uva e che probabilmente corrisponde all'"anathelicon moschaton" dei Greci o all'"uva apiana" nell'antica Roma. Corrisponde al vitigno francese "Muscat à petit grains": il termine francese "musquè" viene correttamente tradotto come "aromatico". Il Moscato bianco ha moltissimi sinonimi, per lo più in riferimento ai vini che se ne producono o alle zone di produzione. I principali sono: Moscadello di Montalicino, Moscato di Canelli, Moscato di Trani, Moscato d'Asti, Moscato di Siracusa, Moscato di Sorso Sennori, Weisser Muskateller (in Alto Adige).

Il vitigno Moscato bianco predilige sistemi di allevamento non troppo espansi e con potatura ricca. Ha produzione buona e costante e tollera bene la siccità estiva. L'uva matura ha una dolcezza molto marcata e pertanto è soggetta ad attirare vespe ed altri insetti. Il vitigno Moscato bianco dà un vino giallo paglierino, intensamente aromatico, fragrante e muschiato al naso. Si presta bene sia all'appassimento che alla spumantizzazione, nonché all'utilizzo come base per vini liquorosi.

Fonte e approfondimenti: Consorzio http://www.astidocg.it/

Più

Zibibbo Ci sono 2 prodotti.

Mostrando 1 - 2 di 2 articoli
Mostrando 1 - 2 di 2 articoli