Catalogo

Denominazione
Produttore
Vitigno
Premi
Gradazione Alcolica
Tipo
Filosofia
Regione
Chardonnay

Chardonnay è un uva dalla pelle verde usata per fare il vino bianco. Ha avuto origine nella regione vinicola della Borgogna della Francia orientale, ma ora è coltivato ovunque, dall'Inghilterra alla Nuova Zelanda. Per le nuove regioni del vino o in via di sviluppo, la coltivazione del Chardonnay è vista come un "rito di passaggio" e un facile in...

Chardonnay è un uva dalla pelle verde usata per fare il vino bianco. Ha avuto origine nella regione vinicola della Borgogna della Francia orientale, ma ora è coltivato ovunque, dall'Inghilterra alla Nuova Zelanda. Per le nuove regioni del vino o in via di sviluppo, la coltivazione del Chardonnay è vista come un "rito di passaggio" e un facile ingresso nel mercato internazionale del vino.

L'uva Chardonnay in sé è molto neutra, con molti dei sapori comunemente associati con l'uva derivati da influenze quali terroir e quercia. Viene vinificato in molti stili diversi, dagli snelli, fragranti vini minerali di Chablis, Francia, a vini del Nuovo Mondo con sapori di quercia, e frutti tropicali. Nei climi freddi (Chablis e Carneros AVA della California), lo Chardonnay tende ad avere un corpo medio-leggero con evidente acidità e sapori di prugna verde, mela, pera. In luoghi più caldi (Adelaide Hills e Mornington Peninsula in Australia e Gisborne e la regione Marlborough della Nuova Zelanda), i sapori diventano più di agrumi, pesca e melone, mentre in luoghi molto caldi (come ad esempio la costa centrale AVA della California), risultano sapori più di fichi e note di frutta tropicale come banane e mango. I vini che sono passati attraverso la fermentazione malolattica tendono ad avere acidità più morbida e sapori fruttati con burrosa morbidezza e note di nocciola.

Chardonnay è una componente importante di molti vini spumanti di tutto il mondo, incluso lo Champagne. Un picco di popolarità alla fine del 1980 ha dato luogo ad una reazione tra quegli intenditore di vino che hanno visto quest'uva come una componente principale negativa della globalizzazione del vino. Tuttavia, rimane uno dei vitigni più coltivati, con oltre 160.000 ettari (400.000 acri) in tutto il mondo, seconda solo a Airén tra le uve a bacca bianca e piantato in più regioni vinicole rispetto a qualsiasi altra uva - incluso il Cabernet Sauvignon.

Chardonnay ha una lunga storia in Italia, ma per gran parte di essa, l'uva è stata comunemente confusa con il Pinot Bianco, spesso con entrambe le varietà piantate assieme nello stesso vigneto e mescolate insieme. Ciò è accaduto nonostante il fatto che le uve Chardonnay tendano ad essere di colore giallo dorato vicino al momento del raccolto e possano di conseguenza essere visivamente distinte dal Pinot bianco. Nella / regione Trentino-Alto Adige questa confusione è apparsa nei sinonimi locali di ogni uva, con Pinot bianco conosciuto come "Weissburgunder" (Bianco Borgogna) e Chardonnay conosciuto come "Gelber Weissburgunder" (Dorato Bianco Borgogna). Alla fine del 20° secolo, sforzi più concentrati sono stati messi in atto per identificare lo Chardonnay e creare pure versioni varietali del vino. Nel 1984, venne concesso il primo Denominazione di origine controllata (DOC), in Sud Tirolo. Nel 2000, è stato il quarto uvaggio da vino bianco più coltivato in Italia.

Anche se vengono prodotte molte forme varietali di Chardonnay, ed i numeri sono in aumento, per la maggior parte della sua storia nell'enologia italiana lo Chardonnay era semplice uva da taglio. Oltre al Pinot bianco, Chardonnay può essere trovato mescolato ad Albana, Catarratto, Cortese, Erbaluce, Favorita, Garganega, Grecanico, Incrocio Manzoni, Nuragus, Procanico, Ribolla Gialla, Verdeca, Vermentino e Viognier. Ancor più mescolato nel Nebbiolo, vino bianco secco in stile Zinfandel, ottenuto dalla spremitura del succo bianco dell’uvaggio rosso del Nebbiolo prima che esso si tinga a contatto con la pelle. La maggior parte delle piantagioni Chardonnay si trovano nelle regioni vinicole del nord, anche se piantagioni Chardonnay si trovano in tutta Italia fino a regioni a sud quali Sicilia e Puglia. In Piemonte e Toscana, l'uva viene piantata in siti che sono meno favorevoli per, rispettivamente, Dolcetto e Sangiovese. In Lombardia, l'uva viene spesso utilizzata per lo spumante e nel Veneto è spesso mescolato al Garganega per conferirgli più peso e struttura. Chardonnay si trova anche nel Valle d'Aosta DOC e nella regione vinicola Friuli Venezia Giulia.

Fonte e approfondimenti: multiple

Più

Chardonnay Ci sono 8 prodotti.

per pagina
Mostrando 1 - 6 di 8 articoli
Mostrando 1 - 6 di 8 articoli